Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Strumenti personali
Log in
Iscriviti

Laboratorio per il management e la tecnologia
per il settore delle costruzioni, immobiliare e territorio

Architettura e Tecnologia

Tu sei qui: Home Pubblicazioni Riviste Architettura e Tecnologia

Architettura e Tecnologia

Fotovoltaico: verso l'integrazione architettonica
La produzione di panneli fotovoltaici per la generazione di energia elettrica gratuita al servizio degli edifici ha raggiunto anche nel nostro Paese ottimi livelli, sia dal punto di vista delle rese ottenibili, sia per quanto riguarda le modalità di installazione.
Certificazione energetica: a che punto siamo?
Conto energia 2007: più incentivi per gli ospedali
Conto energia 2007: il fotovoltaico che conviene
Impianti accessibili
Oltre alle barriere architettoniche, ne esistono di altre, di tipo tecnologico. Le regole e i requisiti per una progettazione che aiuti ad eliminarle.
Risparmio energetico in Italia: a che punto siamo?
Con un ritardo di quasi 4 anni dall’entrata in vigore del D.Lgs. 192/2005, il 2 aprile 2009 è stato finalmente emanato il D.P.R. 59/2009, uno dei tre provvedimenti previsti dal decreto del 2005 per la sua definitiva attuazione.
Pavimentazioni sopraelevate e controsoffitti
La scelta di utilizzare un controsoffitto può essere dettata da ragioni di tipo estetico, tecni- co-manutentivo o di miglioramento delle performance termico-acustiche (diminuzione del- l’inquinamento sonoro e della dispersione termica). Concepito originariamente come ele- mento decorativo, il controsoffitto ha assunto attualmente la funzione di vano tecnico ispe- zionabile, destinato al contenimento e mascheramento della rete distributiva orizzontale degli impianti, dei corpi illuminanti e dei sistemi di sicurezza antincendio e antintrusione.
A che punto è lo sviluppo dell'informatica in Italia
Il mercato dell’informatica nel nostro Paese è entrato da alcuni anni in una fase di difficoltà e stasi. Un mercato quello delle tecnologie ICT (Information Communication Technology) caratterizzato da una forte capacità di innovazione, che da tutte le fonti istituzionali (Unione Europea in testa) e dalla totalità dei ricercatori e dei centri studi accreditati è individuato come elemento prioritario e strategico per la crescita dell’economia e della competitività di ogni nazione.
Building automation: a che punto siamo?
Superare il ritardo nella diffusione della Tecnologia e preparasi al "mercato selettivo"
Chiusure verticali esterne
Il sistema delle chiusure verticali costituisce un elemento che deve offrire una vasta gamma di prestazioni, alcune delle quali dipendenti dal sito climatico ed altre indipendenti.
Domotica: servizi avanzati per un comprensorio residenziale
Negli edifici e in tutti i manufatti edili complessi degli ultimi decenni è aumentato il peso specifico degli impianti: condizionamento dell’aria, riscaldamento, gruppi di continuità, impianti di sicurezza, impianti antincendio. Ora tocca all’informatica e alla telematica entrare organicamente nella realizzazione degli edifici anche residenziali.
I moderni sistemi di gestione delle aperture
I sistemi di chiusura delle aperture vanno assumendo un’importanza sempre maggiore; questo fenomeno è in relazione alla sempre più avvertita esigenza di sicurezza negli ambienti domestici e nei luoghi di lavoro, ma anche alla crescita del numero delle aperture che occorre gestire in qualunque edificio per porsi in condizioni di sicurezza.
I moderni sistemi di gestione delle aperture
I sistemi di chiusura delle aperture vanno assumendo un’importanza sempre maggiore; questo fenomeno è in relazione alla sempre più avvertita esigenza di sicurezza negli ambienti domestici e nei luoghi di lavoro, ma anche alla crescita del numero delle aperture che occorre gestire in qualunque edificio per porsi in condizioni di sicurezza.
I sistemi di automazione e sicurezza negli edifici storici
In questa sede ci occuperemo della organizzazione fisica del “sistema nervoso” della tecnologia Computer Integrated Building (CIB).
I sistemi per il controllo-gestione degli impianti termici
Da qualche tempo cominciano ad essere presenti in maniera evidente nel mercato alcuni operatori che offrono servizi per la gestione energetica degli edifici basati su sistemi di controllo a distanza (telegestione).
Il vetro: simbolo della modernità
Per secoli, la tecnologia produttiva del vetro ha condizionato le realizzazioni. La piena disponibilità di grandi lastre di vetro unitamente alla produzione di profili di acciaio ha costituito l’innovazione tecnologica alla base dell’architettura moderna a cavallo tra Ottocento e Novecento.
L'isolamento termico nelle strutture edili
Isolare una determinata struttura edilizia significa rallentare e diminuire la perdita di calore.
La Chicago school of architecture e la nascita dell'architettura moderna: La Chicago Window.
Il termine “Scuola di Chicago” non individua una scuola nel senso letterale del termine e neppure una istituzione culturale, ma piuttosto una dimensione culturale, un sentire e proporre nuova architettura comune ad un certo numero di architetti che in quella fase si trovarono ad operare nell’area di Chicago e che progettarono svariati edifici nella città e nei suoi dintorni, dopo il grande incendio che colpì la città nel 1871
La Geotermia: una importante risorsa energetica
Sotto la crosta del nostro pianeta la temperatura cresce mediamente di circa 3oC ogni cento metri grazie alla conducibilità termica delle rocce. Questo fenomeno è dovuto, secondo la teoria più accreditata, al decadimento radioattivo in atto e dal residuo di calore liberato dal decadimento avvenuto nel passato di grandi masse di rocce radioattive.
La chiave "Ammaestrata" moderni sistemi di gestione delle aperture in sicurezza
I sistemi di chiusura delle aperture vanno assumendo un’importanza sempre maggiore. Questo fenomeno è in relazione alla sempre più avvertita esigenza di sicurezza negli ambienti domestici e nei luoghi di lavoro, ma anche alla crescita del numero delle aperture che occorre gestire in qualunque edificio per porsi in condizioni di sicurezza.
La progettazione dell'isolamento acustico negli edifici
Oggi esistono conoscenze scientifiche, materiali e tecniche di posa che consentono, sin dalla fase progettuale, di affrontare efficacemente il problema dell’inquinamento acustico negli edifici.
La protezione dall’umidità ascendente
In questo breve contributo affronteremo prevalentemente le problematiche inerenti gli interventi per il contrasto e l’eliminazione dell’umidità ascendente dal terreno lungo le murature, limitandoci ad alcuni cenni sintetici per quanto riguarda l’isolamento dell’umidità sotterranea.
Ottimizzare i rapporti
L’attuale scenario economico connotato dal sempre crescente livello di internazionalizzazione presenta delle situazioni radicalmente differenti dai modelli tradizionali di riferimento del “fare impresa”.
Sua maestà il computer. Lo sviluppo delle nuove tecnologie di information & communication technology a livello mondiale.
Il grande mercato dell’ICT da molti anni costituisce un elemento fondamentale dell’economia mondiale tanto da essere determinante sia in senso positivo che negativo, non a caso l’attuale fase di stagnazione si può far risalire al grande flop della “new economy” registrato nei primi anni del nuovo millennio.
Tecnologia, cultura e formazione nell'architettura degli anni 2000: alcune note sintetiche
In questa fase storica si sta realizzando una profonda trasformazione dei processi produttivi nel settore delle costruzioni. Questa trasformazione segue due linee principali. La prima si manifesta in una introduzione di innovazione tecnologica nella forma di nuovi materiali, componentistica evoluta e sistemi impiantistici innovativi. La seconda tendenza si concretizza attraverso la crescente diffusione di innovazioni sul piano organizzativo-gestionale e quindi anche di utilizzazione delle tecnologie ICT (Information Communication Technology).
Un palazzo per uffici progettato con criteri ambientali: la Hearst Tower
La Hearst Tower, quartiere generale della Hearst Corporation, è uno dei più interessanti edifici realizzati a New York nel XXI secolo. Il progetto, dell’architetto Norman Foster, presenta diversi elementi e soluzioni innovative. Il vecchio edificio del 1928, rivestito di pietra artificiale color sabbia, l’Hearst International Magazine Building è stato mantenuto come base del nuovo svettante grattacielo di 46 piani ed alto 182 metri.